Vinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.xVinaora Nivo Slider 3.x

DIETI - Unità di Ingegneria BiomedicaL’Ingegneria Biomedica nasce dall’integrazione delle metodologie e delle tecnologie proprie dell'ingegneria, sia dell'informazione che di quelle dell’ingegneria industriale (principalmente meccanica e chimica), con le problematiche mediche e biologiche delle scienze della vita, dell’ingegneria clinica, del mondo del lavoro e dello sport.

Il suo sviluppo è intimamente legato alla crescente diffusione nelle scienze biomediche di strumentazione ad alto contenuto tecnologico e di tecnologie informatiche e della comunicazione.


Facoltà di Ingegneria, p.le TecchioIl Corso di Laurea in Ingegneria Biomedica si propone di formare la figura professionale dell'Ingegnere Biomedico e rappresenta il primo livello di un percorso formativo che prosegue con la Laurea Magistrale.

Obiettivo principale del corso di studi è fornire una formazione nelle metodologie dell’ingegneria applicata alle problematiche mediche, pertanto i laureati dovranno acquisire conoscenze di base (matematica, statistica, fisica, chimica) e conoscenze proprie dell’ingegneria applicate al settore della medicina e della biologia(principi di bioingegneria, strumentazione biomedica, elaborazione di segnali e dati biomedici, tecnologie biomediche,telemedicina e telematica sanitaria, bioelettromagnetismo). Sono previste attività affini o integrative quali informatica, economia e gestione delle imprese.


Il laureato in Ingegneria Biomedica potrà svolgere compiti e attività professionali nell’ambito di società ed industrie di progettazione, produzione e commercializzazione del settore biomedico e farmaceutico, aziende ospedaliere e sanitarie pubbliche e private, società di servizi per la gestione e la manutenzione di apparecchiature ed impianti medicali, anche di telematica sanitaria e di telemedicina, laboratori specializzati e Centri di Ricerca pubblici e privati. Altri possibili ambiti riguardano il mondo dello sport, dell’esercizio fisico e dell’intrattenimento, l’industria manufatturiera in generale per quanto riguarda l’ergonomia dei prodotti/processi e l’impatto delle tecnologie sulla salute dell’uomo.

Il laureato potrà guardare anche ad inserimenti nel mondo del lavoro in settori industriali e dell’informazione per quanto attiene l’organizzazione, la gestione e la manutenzione di impianti e servizi tecnologici. Si sono affermate da tempo le figure professionali di progettista, gestore della produzione e commercializzazione di dispositivi, apparecchi e sistemi biomedicali, responsabile nell’organizzazione e pianificazione di Servizi Sanitari, nonché nella gestione dei dispositivi, delle tecnologie e degli impianti medicali per un uso sicuro, appropriato ed economico, ricercatore in strutture ospedaliere, industriali, universitarie ed in centri di ricerca e sviluppo pubblici e privati.

 

I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok