Logo DIETI

Social Media Icon Links

Facebook_2Linkedin

Formazione all’estero

Gli studenti, regolarmente iscritti ai Corsi di Laurea in Ingegneria Biomedica, Dottorato ed altro, possono recarsi, per un periodo formativo, presso un'Università Europea che abbia sottoscritto un accordo con l'Ateneo "Federico II"; durante tale periodo si compiranno attività di studio equivalenti a quelle svolte nell'Università di provenienza e gli studenti partecipanti a tale programma, per il principio direttivo della parità, saranno ritenuti a tutti gli effetti iscritti presso l'Università ospitante.

Periodo Formativo: tale periodo è compreso tra il 1° giugno dell'anno di pubblicazione del bando ed il 30 Settembre dell'anno solare successivo; la durata può oscillare da un minimo di tre mesi ad un massimo di dodici, e viene stabilita dallo studente previo accordo con il promotore sulla base delle date di inizio e fine dei corsi delle attività presso le differenti sedi universitarie.

Costi e contributi: l'università ospitante non richiederà alcun tipo di tassa o contributo universitario per frequenza, immatricolazione ed utilizzo degli strumenti per la didattica etc. Essa potrà tuttavia richiedere il pagamento di modesti contributi, ad esempio per assicurazioni e materiali vari a parità di condizioni con gli studenti locali. Al fine di favorire la mobilità l’Agenzia Nazionale LLP eroga ogni anno contributi alle borse di mobilità studentesca intesi sostanzialmente ad integrare i costi del soggiorno all’estero dello studente.

Supporto linguistico: per ciascun anno accademico vengono attivati, dall'Ateneo, dei corsi di lingua intensivi gratuiti grazie al contributo della Commissione Europea . I corsi, organizzati dal Centro Linguistico d'Ateneo, hanno una durata di 60 ore e si svolgono tra i mesi di Luglio e Settembre.

Norme relative alla presentazione e alla firma del Learning Agreement e del Learning Agreement for Traineeship
Poiché l’approvazione definitiva del LA/LAT è determinata dal referente Erasmus del Corso di Studi che, prima di approvare il documento, deve richiede il parere della Commissione di Coordinamento didattico, si richiede che il documento sia consegnato al referente Erasmus in tempo utile. Poiché per assicurare la conclusione dell’istruttoria servono almeno 20 giorni, il documento deve essere consegnato completo di ogni informazione al referente ERASMUS almeno 20 giorni prima della data in cui deve essere firmato.
Per semplificare l’iter di approvazione è necessario che lo studente selezioni presso l’ateneo straniero insegnamenti che siano effettivamente impartiti, tali che i contenuti siano comparabili, almeno in gran parte, con quelli contenuti negli insegnamenti del nostro corso di laurea che andranno a sostituire. Inoltre i CFU acquisiti dovranno essere almeno uguali a quelli dei corsi da sostituire.
Nel LA dovrà ovviamente apparire il nome dell'insegnamento o degli insegnamenti presenti nel proprio piano di studi che dovranno essere sostituiti.
Solo in caso di necessità potranno essere previsti colloqui integrativi da sostenere presso il DIETI per acquisire conoscenze non incluse nell’insieme delle attività svolte all’estero, tali colloqui sono necessari al riconoscimento dei crediti formativi acquisiti all’estero.
Anche per l’accettazione delle modifiche del LA/LAT sarà utile attenersi ai suggerimenti precedenti.
In caso che sia necessario introdurre modifiche al LA/LAT che comportino per la sostituzione di insegnamenti integrati su più moduli l’acquisizione di CFU corrispondenti ad un solo modulo, lo studente dovrà integrare i rimanenti crediti sostenendo l'esame corrispondente al modulo non sostenuto.
Contestualmente alla presentazione del LA lo studente dovrà presentare copia del proprio piano di studi.

Riconoscimento CFU acquisiti all’estero: per evitare problemi e contraffazioni i documenti necessari al riconoscimento dei CFU acquisiti all’estero nell’ambito ERASMUS (TRANSCRIPT OF RECORDS e LEARNING AGREEMENT) saranno trasmessi direttamente dall'Ufficio relazioni internazionali alla dottoressa Carmen Manna del DIETI, che provvederà a inviarli al Coordinatore della Commissione di Corso di laurea.
Al momento del riconoscimento dei crediti, per gli insegnamenti integrati su più moduli, se lo studente avrà acquisito CFU corrispondenti ad un solo modulo dovrà integrare i rimanenti crediti sostenendo l'esame corrispondente al modulo non sostenuto. Sul suo curriculum studiorum comparirà il solo nome dell'insegnamento italiano.

Per maggiori informazioni sul programma si potrà far riferimento al seguente link.